Rubino – caratteristiche e valore

Il rubino è una pietra preziosa molto amata, perché il suo colore rosso intenso riesce ad evocare concetti importanti come amore, passione, vita. Chi desidera acquistare una pietra preziosa come forma di investimento, però, si ritrova a combattere con le difficoltà di riconoscere le pietre vere da quelle false e soprattutto quantificare il reale valore della pietra di proprio interesse. Ecco, allora, qualche suggerimento per comprare rubini davvero preziosi.

Valore e significato del rubino

Tecnicamente il rubino è una pietra che dagli esperti viene definita con il nome di corindone rosso. Il suo nome deriva dalla parola latina rubens, che significa appunto rosso, ma in realtà in natura si può trovare anche in una sfumatura di blu, conosciuta come sangue rosso di piccione, che è forse la variante più preziosa che possa esistere sul mercato. Fin dall’antichità, il rubino è sempre stata una gemma molto amata e richiesta, alla quale sono stati attribuiti diversi significati.
Nella simbologia delle pietre preziose, il rubino è considerato un vero e proprio simbolo di nobiltà, tanto da essere scelto per adornare corone regali e gioielli destinati ai reali. In ambito più sentimentale, invece, il rubino viene considerato il simbolo dell’amore e della passione, proprio per il suo colore rosso intenso, ma questa colorazione così energica rappresenta anche la gioia, la felicità, la voglia di vivere.
Per tutti questi motivi è da sempre tenuta in grande considerazione dalle filosofie orientali perché considerata una pietra in grado di stimolare l’energia vitale dei chakra. Il valore di un rubino puro si aggira intorno ai 600 euro a carato, mentre per uno blu si parla di circa 50mila euro a carato.

Quali sono le caratteristiche del rubino

Trattandosi di un corindone, una delle caratteristiche principali del rubino è la sua durezza: rispetto alla Scala di Mohs, il metro di paragone per valutare questo aspetto, il rubino registra il valore 9. Il colorito rosso, tipico della pietra, si deve invece alla presenza dell’ossido di cromo che riesce a creare quella tonalità più o meno intensa di rosso. In effetti non tutti i rubini hanno la stessa colorazione: già si è parlato della variante, molto preziosa, di pietra quasi blu ma in natura se ne possono trovare molte altre che coprono tutte le gradazioni dello scarlatto.
Il colore è sicuramente l’elemento più importante per valutare la preziosità della pietra, visto che la sua intensità è legata alla presenza più o meno importante di cromo che si inserisce all’interno del corindone. Per essere effettivamente di qualità, però, il rubino più prezioso deve presentare al suo interno anche una certa quantità di ferro perché è proprio questo elemento che impedisce il fenomeno della fluorescenza che potrebbe alterarne la tonalità.

Come riconoscere il valore del rubino

Riconoscere il valore di un rubino usato non è sempre così facile come si possa immaginare. Sicuramente il primo strumento di riconoscimento del suo reale valore è sicuramente quello visivo: i professionisti che lavorano nei tanti vendo rubino usato che si trovano in ogni città effettuano una perizia “ad occhio” per valutare principalmente il colore della pietra, visto che esistono tante sfumature.
In realtà, però, questo sistema rischia di creare non pochi problemi perché purtroppo può capitare di incappare in gemme che sono state prodotte in laboratorio, utilizzando elementi sintetici come la plastica, oppure in pietre che sono naturali ma il cui colore è stato alterato in modo artificiale per renderlo più intenso. Occorre, allora, rivolgersi alla consulenza di professionisti della valutazione delle pietre preziose che potrannoprocedere ad una seconda fase di analisi che prevede l’utilizzo di strumenti specifici e all’avanguardia per prendere in considerazione le caratteristiche più profonde e reali della pietra. Solo in questo modo, infatti, sarà possibile avere la certezza di aver fatto un investimento economico sicuro e proficuo.

A chi rivolgersi per la valutazione del rubino usato

Tutti coloro che cercano un compro rubino usato potrà rivolgersi con fiducia all’Istituto Gemmologico IGR, una realtà che da anni opera nel settore e che ha saputo conquistarsi la stima non solo dei clienti privati ma anche degli operatori di settore. A rendere diversa IGR da tutti gli altri operatori del genere c’è il fatto che si tratta di un vero e proprio laboratorio di gemmologia, dove lavorano gemmologi esperti che hanno certificato le loro competenze e sono in grado di mettere tutto il loro know how a disposizione di clienti e aziende che hanno necessità di servizi professionali non solo per quanto riguarda i rubini ma anche le altre pietre preziose.
Tanti, in effetti, i servizi che si possono richiedere sia per vendere che per acquistare rubini, in particolare per quanto riguarda la valutazione dei rubini usati, realizzata con strumenti all’avanguardia ma soprattutto mettendo in campo le conoscenze e le competenze di uno staff di specialisti del settore, sempre pronti a venire incontro alle esigenze più specifiche dei clienti.
Lo staff di IGR Diamanti Roma è a disposizione della sua clientela sia per l’acquisto che per la vendita di rubini e di altre pietre preziose.